I.I.S.S. Alessandro Volta - Palermo
0 voti
Descrivi anche quali sono i metodi più usati di avviamento indiretto.
quesito posto 27 Aprile 2017 in Tecnologie e Tecniche di installazione e manutenzione da G.SpurioRasizzi Corsista (56 punti)
  

6 Risposte

+1 voto
L'avviamento diretto consente di collegare direttamentla alla rete di alimentazione il M.A.T. .
Quedto tipo di avviamento chiede una corrente di spunto 5-8 volte maggiore di quella nominale quindi con un'assorbimento di elettricità maggiore.
Una coppia di avviamento alta .
Tutto questo comporta a dei danni perché l'elevata corrente di spunto  causa un'aumento di temperatura quindi dannegiamenti all'isolante agli avvolgimenti cosi da diminuire la vita del motore. Un'altro danno che può avvenire è data la forte corrente di spunto avviene una forte accelerazione causando vibrazioni e quindi danneggiando l'abero motore.
Uno dei vantaggi è che per realizzare questo tipo di avviamento ci sono bassi costi.
Come avviamenti indiretti conosciamo quello a stella e a triangolo.
Per effettuare tali avviamenti dobbiamo fornire una tenzione di 400v per quella a stella e 230v per quella a triangolo.
Quwsto tipo di avviamento viene utilizzato perché non richiede una corrente di spunto molto elevata ma solamente da 2 a 2,7 di quella nominale.
risposta inviata 28 Aprile 2017 da Ciccio (23 punti)
Cura meglio la terminologia e correggi gli errori grammaticali.
Esiste anche un altro tipo di avviamento indiretto, quale?
+1 voto

L'avviamento diretto dei Motori asincroni trifase, viene eseguito collegando la linea di alimentazione ovvero (l1,l2,l3) alla morsettiera che contiene i morsetti terminali degli avvolgimenti statorici. Il sistema usato in Europa è proprio quello con una frequenza di 50Hz e una tensione che varia tra i 400 o 230 V. Gl avvolgimenti del sistema potranno essere connessi in due modi, a stella e a triangolo. A stella quando si ha una tensione di alimentazione di 400 V trifase mentre a triangolo quando si ha una tensione di alimentazione di 230 V.

Al'inizio del motore asincrono trifase si verificano due fattori

 1) elevata corrente di spunto che può essere da 6 a 8 volte quella nominale e può permanere fino al raggiungimento della velocità di coppia massima; 

2) Una coppia motrice di spunto bassa.
Le conseguenze sono: l'elevata corrente di spunto può causare surriscaldamento degli avvolgimenti del motore con possibile danneggiamento degli isolanti e riduzione della vita del motore; l'elevata coppia di spunto causando forti accelerazioni causa stress sugli organi di trasmissione (cinghie e giunti) riducendo la vita meccanica del motore,  dove praticamente prendiamo come esempio quando un motore cerca di sollevare un liquido troppo denso si ha diciamo uno sforzo in più del motore, che appunto può portare a un inn'alzamento della temperatura e può ingranare male il funzionamento. Questo avviene perchè la coppia resistente è molto bassa e non riesce a sopportare quel determinato carico. Per questo motivo ci sono alcune macchine operatrici che hanno una coppia resistente più elevata di quella normale.

risposta inviata 29 Aprile 2017 da Stefano Davì (30 punti)
Complessivamente la risposta è corretta. La sola cosa che non è chiara è quando dici che se la coppia resistente è bassa il motore non riesce a sopportare quel determinato carico.
In genere se la coppia resistente è bassa il motore lavora senza particolari sforzi. Il problema nasce quando la coppia è più alta di quella nominale e subentrano sforzi e, quindi, surriscaldamenti dovuti alla più alta corrente richiesta.
+1 voto
L'avviamento diretto si ha quando il motore è collegato direttamente all'alimentazione di rete, quindi con una corrente di spunto maggiore rispetto a quella nominale di 6-8 volte, questo avviamento procura danni al motore come ad esempio un aumento di temperatura causando il deterioramento dell'isolamento dei cavi.
Per quanto riguarda l'avviamento indiretto, esistono avviamento a stella triangolo e servono ad avviare il motore riducendo la corrente di avviamento e le sollecitazioni meccaniche.
si avvia il motore con il collegamento a stella dove la tensione di fase coincide con quella di accelerazione, utile al raggiungimento parziale della velocità di regime, effettuando una commutazione si passa al collegamento a triangolo dove il motore raggiunge e marcia in condizione di regime.
risposta inviata 10 Maggio 2017 da puccio (39 punti)
Che tipo di commutazione fai e con cosa la fai.
Ma non c'è solo l'avviamento stella triangolo, ne esistono anche altri. Quali sono?
E la coppia di spunto cosa fa?
0 voti
Le condizioni critiche all’avviamento del motore asincrono sono:
   - la elevata corrente assorbita,
   - la modesta coppia di spunto, nel caso di un avviamento diretto,che consiste nell'applicare la tensione di targa alla morsettiera,questo causa danni al motore in quanto la tensione elevata causa un brusco rialzo della coppia che va a danneggiare le parti meccaniche del motore.
Per evitare questi inconveniente si utilizza l'avviamento indiretto che é un tipo di collegamento che aggisce sulla diminuzione della tensione di alimentazione.
I sistemi comunemente usati sono quelli stella,triangolo
risposta inviata 27 Aprile 2017 da Christian (21 punti)
Nell'avviamento diretto si hanno due problemi: 1) elevata corrente di spunto che può essere da 6 a 8 volte quella nominale e può permanere fino al raggiungimento della velocità di coppia massima; 2) coppia di avviamento alta con tempi di accelerazione mediamente ridotti.
Le conseguenze quali sono: l'elevata corrente di spunto può causare surriscaldamento degli avvolgimenti del motore con possibile danneggiamento degli isolanti e riduzione della vita del motore; l'elevata coppia di spunto causando forti accelerazioni causa stress sugli organi di trasmissione (cinghie e giunti) riducendo la vita meccanica del motore.
0 voti
La differenza tra l'avviamento diretto e indiretto:

L'avviamento diretto consente di collegare direttamente  alla rete di alimentazione il Motore Asincrono Trifase.
Questo tipo di avviamento chiede una corrente di spunto 6-8 volte maggiore di quella nominale quindi con un'assorbimento di elettricità maggiore e può permanere fino al raggiungimento della velocità di coppia massima.

Le conseguenze sono: l'elevata corrente di spunto può causare surriscaldamento degli avvolgimenti del motore con possibile danneggiamento degli isolanti e riduzione della vita del motore; l'elevata coppia di spunto causa forti accelerazioni sugli organi di trasmissione (cinghie) riducendo la vita meccanica del motore. Uno dei vantaggi invece è che per  questo tipo di avviamento ci sono dei bassi costi.
Come avviamenti indiretti ci sono  quello a stella e quello a triangolo.
Per effettuare questi diversi  avviamenti dobbiamo fornire per l'avviamento a stella una tensione di 400v e 230v per quella a triangolo. Questo tipo di avviamento viene utilizzato perché non richiede una corrente di spunto molto elevata ma solamente da 2 a 2,7 di quella nominale.
risposta inviata 2 Maggio 2017 da FazzoneSalvatore (31 punti)
Ma quali sono gli eventuali svantaggi degli avviamenti indiretti? Esisteno anche  altri tipi di avviamento indiretto, quali?
L'avviamento è stella/triangolo e non stella e triangolo che sembrano due tipologie di avviamento diverse.
0 voti
Nell'avviamento diretto si hanno due problemi: 1) elevata corrente di spunto che può essere da 6 a 8 volte quella nominale e può permanere fino al raggiungimento della velocità di coppia massima; 2) coppia di avviamento alta con tempi di accelerazione mediamente ridotti.
Le conseguenze quali sono: l'elevata corrente di spunto può causare surriscaldamento degli avvolgimenti del motore con possibile danneggiamento degli isolanti e riduzione della vita del motore; l'elevata coppia di spunto causando forti accelerazioni causa stress sugli organi di trasmissione (cinghie e giunti) riducendo la vita meccanica del motore.

L'avviamento indiretto o a tensione ridotta consiste nell'avviare un motore con una tensione ridotta per evitare i problemi sopra citati. Lo si fa utilizzando diverse modalità che  sono:

avviamento con commutazione stella triangolo,

con autotrasformatore,

con inserzione di resistenze o impedenze statoriche,

con avviatori elettronici.

Occorre però tenere presente un fatto: poiché la coppia di avviamento dipende dal quadrato della tensione di alimentazione, riducendo quest'ultima si riduce la coppia di spunto. pertanto si deve stare attenti ai carichi che si azionano.

Nella commutazione stella triangolo la tensione di alimentazione si riduce di (3)½ rispetto a quella nominale e la corrente assorbita è di 1/3 più piccola, analogamente anche la coppia rispetto a quella che si avrebbe nell'avviamento diretto.

Nell'avviamento con autotrasformatore abbassatore il motore si inserisce sul secondario dello stesso abbassando la tensione di avvio. Dopo tale fase si riporta la tensione a quella originaria.

Nell'avviamento con resistenze statoriche si inseriscono, una per ogni fase, tali resistenze in serie agli avvolgimenti in modo da abbassare la tensione di alimentazione del motore per effetto della caduta di tensione determinata da esse.
risposta inviata 30 Maggio 2017 da G.SpurioRasizzi Corsista (56 punti)
684 domande
1,334 risposte
631 commenti
1,489 utenti